Eraldo Affinati presenta il suo ultimo libro

Tutti i nomi del mondo (Mondadori)

Sabato 10 marzo, ore 10 in Biblioteca

In che modo le persone che incontriamo segnano la nostra vita? Cosa significa andare a recuperare le proprie radici raccontando le storie degli altri? Eraldo Affinati propone 26 storie di altrettante persone che hanno incrociato la sua esistenza: individui provenienti da ogni parte del mondo, giovani profughi, antichi amici dispersi, nonni paterni e materni, adolescenti pieni di speranza, a volte sventurati. In questa sorta di “autobiografia corale” Affinati si fa aiutare dal personaggio di Ottavio, un ex-alunno ripetente che si esprime solo in romanesco, voce in controcanto che saprà forse offrire la chiave di lettura che autore e lettori si aspettano.

Eraldo Affinati, insegnante e scrittore, ha fondato con la moglie Anna Luce Lenzi la scuola di italiano per immigrati “Penny Wirton”. Finalista al Premio Strega 2016 con L’uomo del futuro, dedicato alla figura di don Lorenzo Milani, affronta nei suoi romanzi le tematiche dell’educazione, dell’integrazione, dei valori etici e civili della nostra società, figlia delle grandi tragedie del ‘900.