FAQ

Domande Frequenti

In questa pagina raccogliamo le domande più frequenti che ci vengono rivolte

Come iscriversi in Biblioteca?

L’iscrizione alla biblioteca è gratuita ed aperta a tutti (purché residenti o domiciliati in Italia), senza distinzioni. Per iscriversi basta recarsi in una delle biblioteche del nostro territorio e compilare il modulo di iscrizione.

Tutela della privacy

Il modulo di iscrizione (facsimile) deve essere compilato e firmato a cura della persona che intende iscriversi alla biblioteca. L’informativa sulla privacy è riportata sul retro del modulo. Il modulo di iscrizione prevede due tipi di dati da compilare: quelli relativi ai dati anagrafici e ai contatti sono obbligatori e il rifiuto di inserirli, come il parziale inserimento degli stessi, comporta l’impossibilità di accettare la domanda di iscrizione. L’inserimento dei dati della seconda parte del modulo non è invece obbligatorio. Tuttavia, si invita a considerare che l’inserimento di questi dati è di fondamentale importanza per permettere alla Fondazione di elaborare statistiche attendibili e aggiornate sui servizi. Tali dati – si tenga presente – vengono sempre elaborati in forma anonima.

Cancellazione dell’iscrizione e modifica dei propri dati

L’utente della biblioteca è tenuto a comunicare tempestivamente eventuali variazioni dei propri dati. E’ sempre garantita la possibilità di comunicare variazioni dei propri dati o di richiederne la cancellazione totale. La richiesta di cancellazione di anche uno solo dei dati obbligatori (dati anagrafici) comporta l’annullamento dell’iscrizione alla biblioteca. Per richiedere le modifiche dei dati o la cancellazione occore utilizzare un apposito modulo, di colore verde, disponibile in biblioteca.

Utenti minorenni

L’iscrizione alla biblioteca, così come la richiesta di cancellazione o modifica dei dati da parte di persone minorenni deve essere sottoscritta da parte di un genitore o da chi ne fa le veci.

Diritti e doveri dell’utente della biblioteca

Ciascuna biblioteca ha un proprio regolamento, che riporta chiaramente i diritti e i doveri di ciascun utente della biblioteca.
Il regolamento può essere richiesto alla biblioteca o visualizzato nella pagina dedicata a ciascuna biblioteca su questo sito web.

Iscrizione per gli enti (scuole, ospedali, ecc.)

Scuole, ospedali, istituti di ricovero, ecc. possono iscriversi alla biblioteca come utente “ENTE”; questo tipo di utente non ha limitazioni nel numero complessivo di opere prestabili, mentre il termine per la restituzione è lo stesso degli utenti ordinari. L’iscrizione, in questi casi, avviene con le stesse modalità previste per l’iscrizione ordinaria, con la differenza che occorre inserire, nel campo “Ente di appartenenza” presente sul modulo di iscrizione, l’ente in rappresentanza del quale si presenta la propria richiesta di iscrizione. L’utente Ente è sempre legato alla persona che presenta la richiesta di iscrizione, la quale si assume la responsabilità sulle opere prese in prestito.

Come funziona il prestito bibliotecario?

Tutto il materiale documentario presente nelle biblioteche, salvo eventuali deroghe previste dal regolamento della biblioteca, è ammesso al prestito a domicilio, nei limiti della normativa vigente e salvo che non sia segnalato come “in consultazione”.

L’accesso al prestito a domicilio avviene mediante presentazione della propria tessera di iscrizione o Carta Regionale dei Servizi Lombardia. Il prestito è personale, non può essere trasferito ad altri e deve concludersi con la restituzione dei documenti alla Biblioteca entro il termine di scadenza. Nel caso di opere già in prestito, è possibile effettuare una prenotazione, online o rivolgendosi alla biblioteca.

E’ possibile prendere in prestito fino a un massimo di 15 documenti contemporaneamente; nel caso di documenti multimediali (cd, dvd, vhs, cd-rom, ecc.) fino a un massimo di 5 documenti di cui massimo 3 dello stesso tipo/supporto.

Durata del prestito

Il prestito ha la durata di un mese per i libri e di una settimana per i multimediali, con la possibilità di rinnovo (purché entro il termine di scadenza del prestito) per un altro mese (o settimana), facendone richiesta di persona, on line o telefonicamente.

Prestito interbibliotecario

E’ possibile prendere in prestito anche opere possedute da un’altra biblioteca della Fondazione, grazie ad un servizio di prestito interbibliotecario, che fa circolare i libri richiesti e gli altri documenti tra le nostre 60 sedi, ogni giorno.

Rinnovo del prestito

E’ possibile chiedere il rinnovo del prestito solamente prima della scadenza; non è possibile rinnovare il documento se questo è prenotato da un altro utente. Per chiedere il rinnovo dei propri prestiti, basta andare nella propria area personale on-line e selezionare la voce Prestiti e Rinnovi, oppure telefonare o recarsi di persona in biblioteca e chiedere il rinnovo.

Restituzione del prestito – Danneggiamenti

La restituzione delle opere prese in prestito può avvenire in una qualsiasi delle biblioteche della Fondazione per Leggere (vedi elenco). La mancata restituzione entro il tempo convenuto o il danneggiamento dell’opera prestata (compresi sottolineature e imbrattamenti) può comportare l’esclusione temporanea o definitiva dal servizio di prestito, il risarcimento della perdita subita o una sanzione pecuniaria oppure il riacquisto a carico dell’utente, secondo i criteri stabiliti dall’Amministrazione Comunale.

Informazioni sul prestito di DVD e CD

In base all’art. 69 c.1 della legge sul diritto d’autore (22-4-1941, n.633 e modifiche seguenti), le biblioteche non possono prestare i CD, le videocassette e i DVD posseduti prima che siano passati 18 mesi dalla data della loro distribuzione in commercio. Non è pertanto possibile effettuare prenotazioni, sia via web che direttamente in biblioteca di tali materiali, che possono essere consultati solamente in biblioteca fino a che il termine di legge per ciascuno non sarà trascorso.

Smarrimento e furto delle opere prese in prestito

In caso di smarrimento o furto di un’opera presa in prestito occorre rivolgersi tempestivamente alla biblioteca, che in questo modo la segnala come dispersa, evitando agli altri utenti di attenderne la restituzione. L’utente è responsabile della custodia delle opere prese in prestito nelle biblioteche pubbliche, le quali sono beni demaniali finalizzati alla pubblica utilità. Nel caso del furto è consigliabile segnalare nella denuncia anche le opere prese in prestito che sono state rubate. Attualmente, ciascuna biblioteca adotta le proprie politiche in materia di rimborso per le opere smarrite, deteriorate o sottratte. Occorrerà pertanto rivolgersi alla biblioteca proprietaria della/e opera/e non più disponibile/i per chiedere la procedura da adottare.

Avviso Importante

L’uso della tessera della Biblioteca è strettamente personale e non è ammesso il prestito per conto terzi, nemmeno nel caso dei consanguinei, utilizzando solamente una tessera per tutti.

Attraverso queste pratiche, infatti, si danneggia la Biblioteca, la quale registrerà meno utenti di quelli effettivi, risultando quindi meno efficiente.

Grazie per la collaborazione.

Come posso cercare un libro?

Per cercare un libro (o un film, CD, ecc.) in una delle oltre 60 biblioteche della Fondazione per Leggere puoi utilizzare il Catalogo Online.

Non occorre effettuare l’accesso per cercare, tutti i risultati sono infatti visibili a tutti.

Ti sarà invece richiesto di accedere se vorrai prenotare una o più opere.

Come posso accedere ai servizi online?

Tutti gli iscritti alle biblioteche possono accedere ai servizi on line messi a disposizione dalla Fondazione per Leggere.

Per accedere ai servizi on line, ad eccezione della semplice consultazione del Catalogo OPAC, occorre inserire il proprio nome utente (il numero della tessera o il codice fiscale) e la password.

I servizi on line comprendono:

Il Catalogo OPAC (Online Public Access Catalog), che permette di ricercare nel catalogo collettivo delle 60 biblioteche tutte le opere disponibili. Per la maggior parte dei libri e dei DVD sono disponibili la copertina e le note. La ricerca restituisce anche, in un apposito riquadro, i risultati disponibili su MediaLibraryOnLine. L’OPAC mette a disposizione strumenti di ricerca base e avanzati.

Area personale: da qui potrai effettuare le prenotazioni delle opere che hai scelto, rinnovarne il prestito, controllarne le scadenze. In quest’area troverai inoltre dei messaggi che ti avviseranno della disponibilità per il ritiro delle opere prenotate (messaggi che riceverai comunque anche per email o SMS, se all’atto dell’iscrizione o successivamente l’avrai comunicata). L’Area personale inoltre ti informa sui libri che possono interessarti in base alle ricerche che hai fatto e in base a cosa è interessato a chi ha fatto le tue stesse letture. Da quest’area potrai anche cambiare il numero di telefono comunicato, l’email comunicata e la password.

Accedi ai servizi online e inserisci i tuoi dati di accesso (n. tessera e password) nel menu Login in alto a destra.

Avvisi di scadenza e solleciti

Se all’atto dell’iscrizione (o in seguito) comunicherai alla biblioteca il tuo e-mail o il tuo cellulare, potrai ricevere avvisi di scadenza sui tuoi prestiti e, in caso di ritardo nella restituzione, solleciti di restituzione.

X