Già da molto tempo le biblioteche hanno implementato i servizi digitali ma è in questo periodo che
hanno messo a punto sistemi integrati per fornire a tutti altri buoni motivi per stare a casa.

Sotto l’hashtag #iostoacasaaleggere Fondazione per Leggere ha raddoppiato la possibilità di scaricare libri digitali dalla propria piattaforma on-line di biblioteca digitale ed ha acceso, per i propri utenti, il sito chiediloanoi.it dove oltre 50 bibliotecari (in collaborazione con altri 3 sistemi bibliotecari: Rete Bibliotecaria Bergamasca, Sistema Bibliotecario Nord-Est Milano, Sistema Bibliotecario del Comune di Milano) si mettono a disposizione dei cittadini per suggerimenti, consigli di lettura e per
rispondere alle domande di ricercatori e curiosi.

Le biblioteche di Fondazione, pensando al fatto che si debba restare a casa, hanno deciso che sarà possibile prendere in prestito quattro ebook anziché due. La durata del prestito è di 14 giorni dopodiché l’e-book si disabilita automaticamente dando così la possibilità ad un’altra persona di prenotarlo e leggerlo.

Una vera e propria esplosione di richieste, al di là di ogni previsione, e questo è un buon segnale: i lettori stanno a casa. E oggi ne hanno due motivi in più.

Come già accennato infatti, oltre al potenziamento della biblioteca digitale, Fondazione ha attivato il sito chiediloanoi.it dove ben 50 professionisti sono attivi e pronti a rispondere con pertinenza e precisione alle varie richieste che pervengono: nella home page del sito si legge “Rispondiamo a ogni tipo di domanda… o quasi!”.

Infatti sono davvero tanti i temi e le curiosità a cui potremo trovare soddisfazione: ricerca e localizzazione di ogni tipo di documento (libri, periodici, dvd); attività, servizi della biblioteche, istruzioni sull’uso delle risorse; verifiche bibliografiche o biografiche; articoli o testi di legge; brevi bibliografie e indicazioni per ricerche.

E ancora, consigli di lettura; territorio (corsi, manifestazioni, eventi) e storia locale del paese o della città in cui si
trova la biblioteca di riferimento; acronimi e terminologie; segnalazioni e suggerimenti.

Così il Presidente Gianfranco Accomando: “Vogliamo stare in fervida assenza per citare il titolo di un libro. Vogliamo essere presenti e vicini ai nostri utenti nonostante questa epidemia. Vogliamo che #iostoacasaaleggere diventi il motto di tutti. Perché in questo difficile momento si possa trovare conforto facendo anche qualcosa di importante per sé stessi sì, ma anche per la comunità di cui facciamo parte. Se ciascuno di noi può migliorarsi leggendo (ed è un fatto che leggere faccia bene) migliora la Società nel suo complesso. Fondazione Per Leggere ha questo compito e non può astenersi dal portarlo avanti, soprattutto oggi. Mandateci una foto mentre siete a casa a leggere il vostro libro preferito, lo pubblicheremo sulle nostre pagine social. Sarà un modo per riconoscersi e per capire che siamo distanti ma non siamo soli”.